CDP replica a Report

Comunicato stampa

CDP replica a Report

Roma , 15 ottobre 2012

In merito alla trasmissione Report, andata in onda su RAI 3 ieri sera – 14 ottobre 2012 – la Cassa depositi e prestiti (CDP) comunica di aver dato mandato ai propri legali di valutare, al fine della tutela degli interessi della CDP e dei risparmiatori postali, le notizie tendenziose o – in alcuni casi - false ivi contenute, anche per le loro possibili conseguenze sull’andamento della raccolta postale e sul corretto funzionamento dei mercati.

CDP respinge le critiche di scarsa trasparenza. La trasparenza è per CDP una regola di condotta, come si evince dal suo sito web (www.cassaddpp.it), dove tutti i documenti e le informazioni sono puntualmente pubblicati e vengono aggiornati in tempo reale.

E’ del tutto falsa l’affermazione che i vertici di CDP si sarebbero rifiutati di rispondere alle domande della redazione di Report. Al contrario, essi hanno dato, già in data 18 settembre 2012, esaurienti e documentate risposte scritte a ben 47 domande formulate dalla redazione. Queste domande e risposte sono a disposizione di chiunque sulla home page del sito di CDP. Si vedrà che di esse è stato tenuto ben poco conto. In particolare, mentre sono state avanzate critiche pretestuose sui nuovi impegni e le nuove missioni della Cassa, previste dalla legge, ben poco si è detto circa la garanzia dello Stato sul risparmio postale (oltre che sui circa i 130 miliardi di euro di liquidità che la CDP tiene, ad ulteriore garanzia, a fronte dei suoi impegni con i risparmiatori). E nulla si è detto della prudente ed efficiente gestione, che ha consentito a CDP di chiudere il primo semestre, con un utile di 1,6 miliardi di euro.

E’ vero che, in alcune occasioni, i vertici della Cassa nei rapporti con i media, hanno rifiutato di rendere noti taluni dati o informazioni, ma solo perché la Cassa è soggetta agli obblighi di riservatezza prescritti dalla legge, come nel caso di trattative con società quotate in Borsa. La riservatezza imposta dalla legge non ha nulla a che fare con la trasparenza su ciò che la Cassa ha deciso e fa, trasparenza che è totale.

Ribadendo che i vertici di CDP sono a disposizione di chiunque per illustrare e spiegare le attività e il funzionamento della società, invitiamo comunque a prendere visione della cospicua mole di dati e notizie contenuta nel nostro sito internet.

Documenti correlati