CDP presenta il Prestito per la riqualificazione delle periferie

CDP presenta il Prestito per la riqualificazione delle periferie

Il nuovo strumento finanziario permette agli enti beneficiari dei finanziamenti statali per la valorizzazione delle periferie di completare in tempi certi gli investimenti approvati, anticipando le risorse statali in attesa del loro effettivo incasso. Coinvolti 120 progetti per un controvalore complessivo di 3,8 miliardi di euro

Roma, 25 luglio 2017

CDP conferma il proprio impegno per la valorizzazione del territorio grazie al nuovo "Prestito Riqualificazione Periferie Urbane", lo strumento finanziario che favorisce il processo di riconversione delle periferie italiane.

Il prodotto appena lanciato permette agli enti beneficiari del "Fondo per l’attuazione del programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana o la sicurezza delle periferie” di acquisire  i fondi necessari per avviare immediatamente  e completare in tempi certi gli investimenti approvati, anticipando le risorse statali in attesa del loro effettivo incasso.

Beneficiari del Prestito Riqualificazione Periferie Urbane sono tutti quei Comuni capoluogo di provincia, il Comune di Aosta, le città metropolitane e alcuni comuni delle aree metropolitane assegnatari di un finanziamento statale da parte del Fondo. L’operazione coprirà un totale di 120 progetti per un controvalore complessivo di circa 3,8 miliardi di euro (2, 1 miliardi finanziati da risorse statali e il resto da soggetti pubblici e privati).

I progetti individuati prevedono la realizzazione di interventi volti al miglioramento del decoro urbano, al potenziamento delle strutture e delle infrastrutture destinate all’inclusione sociale e ai servizi educativo-didattici, e al riutilizzo delle aree pubbliche e delle strutture edilizie esistenti.

Con il nuovo prodotto finanziario, CDP supporta gli Enti Locali e contribuisce attivamente alla realizzazione di uno dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU: rendere le città inclusive, sicure, durature e sostenibili, in un’ottica di miglioramento della qualità della vita. Anche così #promuoviamoilfuturo.