CDP per le PMI e le famiglie italiane: i numeri del 2017

Dalle imprese alle giovani coppie fino al sostegno per le popolazioni colpite dal terremoto: 5,5 miliardi di euro investiti per lo sviluppo del Paese

Roma, 20 dicembre 2017

I numeri parlano chiaro e raccontano l’impegno di CDP per il sistema Paese nel corso del 2017: 5,5 miliardi a favore delle PMI e delle famiglie italiane. Un impegno attuato con una serie di interventi innovativi, sviluppati lungo quattro direttrici: il supporto alla liquidità, le iniziative di risk-sharing, il sostegno all’alternative finance e il credito agevolato.

Quattro linee di azione grazie alle quali le piccole e medie imprese e le Mid-Cap hanno beneficiato del sostegno di CDP per crescere e ampliare il proprio business, nel segno della competitività, elemento fondamentale per evolversi sul mercato.

Grazie ai Plafond PMI, Mid-Cap, Reti e Filiere, Beni strumentali, all’operatività sulle cartolarizzazioni (Piattaforma ENSI) – promossa anche in collaborazione con il Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI) e agli altri Istituti Nazionali di Promozione europei – e ai finanziamenti diretti alle istituzioni finanziarie, più di 8 mila imprese hanno potuto beneficiare di circa 3,5 miliardi di euro di finanziamenti nel corso del 2017. Ma CDP, sul fronte del sostegno alla liquidità, è intervenuta anche a favore delle famiglie e delle giovani coppie - con il Plafond Casa -  e delle popolazioni colpite da terremoti ed eventi calamitosi, agevolando i processi di ricostruzione. Nel 2017, tramite questa linea di attività, è stato erogato circa 1 miliardo di euro in favore di 600 imprese e 3.000 famiglie.

Due elementi di grande innovazione introdotti proprio nell’ultimo anno sono le iniziative di risk sharing e il sostegno all’alternative finance: nel primo caso, CDP ha collaborato con il FEI per la creazione di una specifica Piattaforma di garanzia finalizzata a liberare capitale per le Istituzioni finanziarie. La prima operazione, andata a regime nel mese di luglio 2017, consiste nella concessione di contro-garanzie all’80% da parte di CDP in favore del Fondo di Garanzia per le PMI, principale strumento di supporto dell’accesso al credito delle PMI gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico, su un portafoglio di nuove garanzie originate dal Fondo, per un valore massimo che potrà raggiungere i 3 miliardi di euro. Entro la fine del 2017, CDP contro-garantirà circa 600 milioni di euro di nuove operazioni in favore di circa 14 mila beneficiari, per un totale di quasi 900 milioni di euro di finanziamenti bancari.

È di qualche giorno fa invece il lancio dell’ELITE Basket Bond, l’obbligazione promossa da ELITE, CDP e BEI che rappresenta un punto fondamentale per il sostegno e lo sviluppo del mercato dell’alternative finance, dedicato agli strumenti di finanza alternativa utili per favorire l’incontro diretto tra domanda e offerta di credito per le PMI e Mid-Cap.

Sul fronte del credito agevolato, infine, CDP gestisce il Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca (FRI), che prevede la concessione di finanziamenti in pool con le Istituzioni finanziarie. Attualmente sono attivi i bandi Agenda Digitale e Industria Sostenibile, a sostegno della digitalizzazione e dello sviluppo sostenibile, e il bando FRI Imprese Sociali, dedicato alle imprese operanti nel terzo settore. È in fase di avvio, inoltre, il bando Contratti di Filiera e Distretto, destinato a favorire l'integrazione delle filiere e dei distretti agricoli e agroalimentari. Nel 2017, CDP ha erogato finanziamenti agevolati per oltre 180 milioni di euro.

In prima linea nel sostegno al sistema economico italiano, proseguiamo nella nostra missione come Istituto Nazionale di Promozione: #promuoviamoilfuturo, sostenendo il tessuto sociale e imprenditoriale italiano.

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti