CDP ospita la Settima Conferenza Nazionale sulla Sharing Mobility

CDP ospita la Settima Conferenza Nazionale sulla Sharing Mobility

Focus sulla decarbonizzazione della mobilità urbana

Cassa Depositi e Prestiti padrone di casa della settima conferenza nazionale sulla sharing mobility, durante la quale è stata presentata l’ultima edizione del Rapporto nazionale, che mette in mostra i numeri di un settore in crescita nel nostro Paese. Nel 2022 sono stati infatti effettuati oltre 43 milioni di viaggi utilizzando servizi come bikesharing, scootersharing e monopattino-sharing con un aumento della durata media del noleggio e una diminuzione degli incidenti.

La decisione di ospitare l’evento "LESSCARS: decarbonization of urban mobility", organizzato dall'Osservatorio Nazionale della Sharing Mobility, promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, si inserisce all’interno dell’impegno dell’istituzione nella promozione della mobilità sostenibile e condivisa.

Ad aprire i lavori, l’intervento di Andrea Montanino, Direttore Strategie Settoriali e Impatto di CDP, che ha evidenziato il contributo di CDP nel potenziare e riqualificare nel 2022 oltre 400 km di strade e tratte del trasporto pubblico locale e nel fornire servizi di advisory diretta agli enti locali su 24 progetti di trasporto pubblico in ambito PNRR, per un totale di 3,7 miliardi di risorse.

Il tema della mobilità urbana e l'obiettivo di decarbonizzazione sono stati approfonditi nell’intervento di Simona Camerano, Responsabile Scenari Economici e Strategie Settoriali di CDP, che ha sottolineato quanto forte sia il nesso tra mobilità sostenibile e mobilità condivisa, intesa in particolare come trasporto collettivo. Il tasso di mobilità sostenibile nel nostro Paese, come ha evidenziato Camerano, è inferiore al 40% rispetto alla media dei principali Paesi UE. Un dato che ci porta ad avere un tasso di motorizzazione del 67% più alto rispetto la media europea (o dei principali paesi europei?) del 52%. In risposta a questi numeri, si inserisce l’intervento di CDP, che si concretizza in diverse operazioni realizzate tra il 2022 e il 2023,  come ad esempio l’efficientamento in chiave sostenibile dei mezzi della società di trasporto pubblico dell’Emilia-Romagna TPER, il finanziamento a Duferco Energia S.p.A per l'espansione della rete nazionale di stazioni di ricarica ultrarapida per veicoli elettrici o il finanziamento al Comune di Alba Adriatica per la riqualificazione e l’ammodernamento della pista ciclabile e pedonale del lungomare della città. Per ulteriori dettagli clicca qui.

Anche sul fronte interno si riscontra il forte impegno di CDP nel promuovere le scelte di mobilità sostenibile delle proprie persone. Tra le iniziative, presentate da Alberto Di Lernia, Responsabile Sicurezza, Salute e Ambiente, Mobility Manager di CDP, rientrano l’installazione di colonnine di ricarica, la realizzazione di parcheggi per bici e monopattini e il prestito per l’acquisto di veicoli ecologici.

La ricca giornata di lavori, moderati tra gli altri da Elena Shneiwer, Responsabile Sostenibilità e Patrimonio Artistico, ha permesso di affrontare più aspetti della tematica e di accogliere sul palco ospiti in grado di contribuire alla tematica della mobilità sostenibile sotto diversi aspetti. Hanno partecipato, tra agli altri Carlo Tavares, CEO di Stellantis intervenuto sul futuro dell'industria automobilistica; Carlo Ratti del MIT di Boston; Luigi Contestabile di RFI e Daniel Knowles, giornalista del The Economist.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti