CDP inaugura la nuova sede di Genova Siglati quattro protocolli d’intesa con comune e imprese

Comunicato stampa

CDP inaugura la nuova sede di Genova Siglati quattro protocolli d’intesa con comune e imprese

Genova, 25 ottobre 2019 

E’ stata inaugurata oggi la nuova sede territoriale di Cassa Depositi e Prestiti a Genova nell’ambito del più ampio progetto finalizzato a rafforzare la capacità d’intervento del Gruppo in Liguria.

Con il piano di apertura delle nuove sedi, CDP pone al centro della propria attività lo sviluppo sostenibile dei territori, attraverso il supporto alle imprese – soprattutto di media e piccola dimensione - e tramite un rinnovato sostegno agli enti territoriali.

L’attività viene ridisegnata in funzione delle esigenze delle comunità locali, con un vero e proprio cambio di passo rispetto al passato: la nuova sede di Via Giuseppe Casaregis, 81/R, sarà il punto di accesso unico all’offerta del Gruppo CDP e consentirà di valorizzare le sinergie con i partner bancari e le istituzioni locali.

La nuova sede di CDP di Genova risponde ad una visione innovativa rispetto al passato: non più uffici di rappresentanza ma punti di riferimento operativi, grazie alla presenza di professionisti dedicati, in grado di dare risposte alle esigenze di imprese e pubbliche amministrazioni tramite l’offerta dell’intera gamma di prodotti del Gruppo: finanziamenti, garanzie, venture capital e private equity, nonché attività di consulenza finanziaria e tecnica. Un modello integrato di servizi sempre più adeguati alle esigenze del territorio.

Il piano di avvicinamento al territorio ha già visto, oltre all’inaugurazione odierna, l’apertura della sede di Verona, cui seguiranno Napoli, Firenze, Palermo, Bari e Torino.

“Il programma di apertura dei nuovi uffici del Gruppo CDP a Genova, parte dalla volontà di mettere il territorio al centro del nostro operato”, ha sottolineato L’Amministratore Delegato di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo. “C’è un rapporto storico che unisce CDP ai territori. Un rapporto che da oggi rafforziamo ulteriormente avviando un modello di coesione con le pubbliche amministrazioni e le imprese, portando un nuovo schema integrato di professionalità e competenze di Gruppo, fatto di tecnici al servizio del Paese. Con la firma di 4 importanti accordi, inoltre, sosteniamo il rilancio economico del tessuto imprenditoriale, che parte da Genova e interessa la Regione Liguria e tutto il territorio nazionale, confermando l’impegno del Gruppo CDP a supporto delle filiere strategiche per lo sviluppo del sistema produttivo italiano”.
 

Firmati quattro accordi con il Comune e le imprese 

Cassa Depositi e Prestiti ha inoltre siglato oggi quattro importanti Protocolli d’intesa:

Il primo, sottoscritto con il Comune di Genova, prevede il supporto tecnico e finanziario allo sviluppo e alla realizzazione di nuove infrastrutture funzionali a rafforzare il sistema del trasporto pubblico locale, il rinnovo del parco autobus con vetture elettriche e lo sviluppo di infrastrutture tecnologiche di ricarica e di servizi all’avanguardia.

Analogo supporto verrà inoltre prestato per lo sviluppo di interventi di “Smart City”, attraverso l’utilizzo di strumenti ICT nella gestione ed erogazione dei servizi pubblici. Consulenza tecnica e finanziaria potrà essere applicata anche allo sviluppo di soluzioni di efficienza energetica, in particolare sul patrimonio immobiliare pubblico.

Sono stati inoltre firmati altri tre protocolli con le imprese partecipate Ansaldo Energia, Fincantieri, e Saipem, leader a livello internazionale nell’ingegneria applicata ai settori dell’energia e della cantieristica. Gli accordi, oltre a sostenere direttamente i piani di espansione delle tre società, puntano a promuovere l’innovazione e la crescita domestica e internazionale delle loro filiere, strategiche per lo sviluppo del tessuto produttivo italiano.

Il Protocollo con Ansaldo Energia punta in particolar modo a fornire supporto - anche finanziario - ai fornitori strategici della società al fine di favorirne la crescita sul mercato nazionale e internazionale e supportarne il processo di innovazione.
Il Protocollo con Fincantieri è finalizzato a favorire l’accesso al credito delle imprese della filiera attraverso strumenti di credito agevolato a medio-lungo termine in pool con il sistema bancario, oltre a favorirne la crescita sui mercati esteri.
Il Protocollo con Saipem, anche in questo caso, ha la finalità di agevolare la crescita delle imprese fornitrici della società con strumenti di credito agevolato, supporto dell’accesso al credito e strumenti di finanza alternativa come ad esempio i minibond. 

CDP per la Liguria
Genova rappresenta un centro nevralgico del sistema produttivo del Nord Ovest, grazie anche all’attività del suo storico porto, hub di riferimento per il Mare Mediterraneo, che la rende uno snodo strategico di collegamento con il resto d’Europa.

Nel corso dell’ultimo triennio CDP ha concesso oltre 100 milioni di euro di finanziamenti agli enti pubblici   del territorio, mentre il contributo a supporto di progetti di sviluppo infrastrutturale è stato pari a 75 milioni di euro.

L’impegno del Gruppo si è esteso - anche attraverso il contributo di SACE SIMEST per l’export, al supporto alle imprese verso cui sono stati mobilitati – dal 2017 - circa 620 milioni di euro. Ne sono esempio, tra gli altri, i finanziamenti ad aziende leader del made in Italy come la “Sanlorenzo” di Ameglia, La Spezia, leader globale nella produzione di yacht di lusso di alta gamma e la “Fratelli Carli”, storica azienda olearia di Oneglia, Imperia, che esporta l’olio ligure sulle tavole di tutto il mondo.

Nell’ambito del supporto al social housing, il Gruppo CDP ha impegnato, nel corso degli anni, oltre 60 milioni di euro attraverso il Fondo Investimenti per l’Abitare (FIA),per la realizzazione di progetti di edilizia sociale. Circa 2/3 delle risorse sono state impegnate nel solo comprensorio di Genova. In particolare, a Sampierdarena sono stati realizzati 34 alloggi, in parte per l’affitto ed in parte per la vendita. Altri 34 alloggi dedicati alla locazione sono disponibili a Genova Principe. Infine, a Molassana è in corso di avanzamento il progetto di riqualificazione dell’ex area industriale Boero per la realizzazione di 170 alloggi sociali più 1.500mq dedicati a servizi.

 

Documenti correlati