Comunicato stampa

CDP: il Consiglio di amministrazione approva la cessione del 35% di CDP RETI al Gruppo Cinese State Grid Corporation of China

Roma, 30 luglio 2014

Cassa depositi e prestiti Spa (CDP) comunica che il Consiglio di amministrazione della società, riunitosi oggi sotto la presidenza di Franco Bassanini, ha approvato la cessione di una quota del 35% del capitale sociale di CDP RETI Spa, per un corrispettivo non inferiore a 2.101 milioni di euro, a State Grid International Development Limited (SGID), società interamente controllata da State Grid Corporation of China.

CDP RETI è una società interamente di proprietà di CDP che detiene una partecipazione pari al 30,000% del capitale sociale di SNAM Spa, il gruppo italiano integrato che presidia le attività regolate del settore del gas.

Prima del closing della cessione, CDP conferirà a CDP RETI la propria partecipazione  in TERNA Spa (pari al 29,851% del capitale sociale), operatore italiano leader nelle reti di trasmissione di energia elettrica.

In connessione con l’operazione, è prevista la concessione di un finanziamento a CDP RETI per un importo pari a 1.500 milioni di euro (finanziato per il 45% dell’importo complessivo da CDP e per il restante 55% da un pool di banche terze).

Si prevede che l’accordo tra CDP e SGID venga firmato domani, mentre il closing dell’operazione è atteso nei prossimi mesi, a seguito delle approvazioni governative e antitrust, ove richieste dalla legge applicabile.

A SGID saranno riconosciuti diritti di governance a tutela del proprio investimento nella società. In particolare, SGID potrà nominare due amministratori su cinque del Consiglio di amministrazione di CDP RETI e un membro su tre del collegio sindacale della società. SGID godrà inoltre di un diritto di veto rispetto all’adozione - sia da parte del Consiglio di amministrazione di CDP RETI, sia da parte dell’assemblea dei soci di CDP RETI - di alcune particolari delibere.

Al fine di rafforzare la cooperazione fra le parti, CDP e SGID hanno stabilito che, sulla base delle esigenze operative di CDP RETI, State Grid International Development possa proporre il nominativo di uno o due candidati che concorrano alla gestione operativa della società. La decisione finale in merito spetterà, in ogni caso, all’organo competente di CDP RETI.

Inoltre SGID avrà diritto a designare un amministratore nei consigli di amministrazione di SNAM e TERNA.

Le parti si sono accordate per un divieto reciproco di trasferimento delle partecipazioni in CDP RETI per un periodo di due anni a partire dal closing; dopo tale data i trasferimenti delle partecipazioni saranno soggetti al diritto di prima offerta dell’altro socio.

L’odierno Consiglio di amministrazione ha altresì approvato di proseguire con il processo di dismissione del restante 14% di CDP RETI ad altri Investitori Istituzionali italiani, senza diritti di governance, quali ad esempio Fondazioni Bancarie, Fondi Pensione e Casse di Previdenza. Il processo di dismissione di parte delle azioni residue, destinate in particolare alle Fondazioni Bancarie, sarà condotto da CDP nelle prossime settimane e potrebbe essere completato anche contestualmente al closing dell’operazione descritta.

PROFILO CDP: Cassa depositi e prestiti è una Spa  a controllo pubblico: 80,1% MEF; 18,4% Fondazioni bancarie; 1,5% azioni proprie. Gestisce una parte consistente del risparmio nazionale, il risparmio postale che rappresenta la principale  fonte di raccolta. Impiega le sue risorse  per il  finanziamento degli investimenti della PA, lo sviluppo delle infrastrutture; il sostegno dell’economia e del sistema imprenditoriale nazionale. CDP è il principale azionista di ENI, Terna Spa e SNAM Spa. 

PROFILO STATE GRID: State Grid Corporation of China, fondata il 29 Dicembre 2002, è una società a controllo statale. Classificatasi settima nella graudatoria delle 500 più grandi società del mondo “2014 Fortune Global 500”, è la più grande utility al mondo. La missione della società è quella di fornire energia elettrica sicura, economica, pulita e sostenibile per lo sviluppo sociale ed economico del Paese. Il core business dell'azienda è la costruzione e la gestione della rete energetica che copre 26 province, regioni autonome e municipalità cinesi. State Grid opera su circa l’ 88% del territorio nazionale, con oltre 1.500.000 dipendenti per servire una popolazione di oltre un miliardo di persone. SGID è una società interamente controllata da SGCC e rappresenta l’unico veicolo per concludere operazioni e investimenti di capitale all’estero per conto di SGCC. SGID ha già realizzato investimenti nelle Filippine, Brazile, Portogallo, Australia e Hong Kong. 

 

 

Documenti correlati