Comunicato stampa

CDP Equity proporrà la nomina di Giuseppe Zampini a Presidente di Ansaldo Energia e di Filippo Abba' a Amministratore Delegato

Roma, 4 gennaio 2017

L’assemblea ordinaria degli azionisti di Ansaldo Energia è stata convocata il 16 gennaio 2017 (in prima convocazione e il 23 gennaio 2017 in seconda convocazione) per deliberare, tra l’altro, il rinnovo delle cariche al vertice della Società. In tale sede i rappresentanti degli azionisti di CDP Equity (Gruppo Cassa depositi e prestiti), in accordo con Shanghai Electric, proporranno la nomina dell’ing. Giuseppe Zampini a nuovo Presidente e dell’ing. Filippo Abba' a nuovo Consigliere. Il successivo Consiglio di Amministrazione proporrà Abba' come nuovo Amministratore Delegato e conferirà altresì alcune deleghe strategiche a Zampini.

Zampini, che ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato per quasi sedici anni, subentra all’ing. Umberto della Sala che manterrà il ruolo di membro del Consiglio di Amministrazione.

Con queste modifiche si completerà il riassetto organizzativo di Ansaldo Energia, che ha visto modificare significativamente la sua struttura operativa e manageriale nel corso dell’ultimo anno, per renderla più consona al maggiore profilo internazionale acquisito.

Abba' ha un profilo di manager internazionale avendo ricoperto ruoli apicali in Foster Wheeler prima e in WorleyParsons più recentemente. E' stato Presidente e Amministratore delegato di Forster Wheeler Energy Ltd dal 2011 al 2015 e CEO di FW Europa, Medio Oriente e Africa dal 2013 al 2015. Durante la sua carriera ha gestito le operations di FW in ambito internazionale e seguito la realizzazione di grandi progetti in Asia, Medio Oriente, Africa ed Europa. Più recentemente in WorleyParsons ha ricoperto il ruolo di Group Managing Director per Major Projects, Improve, Global Delivery Centres and Fabrication and Construction operations.

Il Gruppo Cassa depositi e prestiti attraverso la controllata CDP Equity, è azionista di riferimento di Ansaldo Energia dal 2013 ed in questi anni ha accompagnato l’azienda in un importante percorso di sviluppo internazionale che ha portato all’accordo con Shanghai Electric, con la conquista di un’importante e profittevole quota di mercato. Come azionista di maggioranza di lungo periodo ha sostenuto l’azienda anche nelle fasi di crescita tecnologica, grazie agli investimenti nel settore nucleare e nella strategica acquisizione degli asset ex Alstom nel settore delle turbine a gas heavy duty, confermando la valenza strategica della sua presenza in Ansaldo Energia con l’obiettivo di supportare lo sviluppo dell’azienda anche in futuro.

 

 

 

Documenti correlati