CDP e Inalca per lo sviluppo dell’Angola

Preannunciato un protocollo di intesa per sostenere l’industria agroalimentare del paese africano e contribuire alla realizzazione del più grande centro food del continente

Roma, 29 novembre 2017

Realizzare un polo industriale per la trasformazione, conservazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari dell’Angola. E’ questo l’obiettivo del protocollo di intesa che CDP e Inalca, società partecipata da CDP Equity, firmeranno nelle prossime settimane.

Lo sviluppo del  Centro Nazionale Agroalimentare (CNA) – sarà questo il nome del polo industriale - prevede un investimento graduale fino a 150 milioni di euro e il coinvolgimento delle PMI italiane fornitrici di tecnologie e di specifico know how per la realizzazione di impianti di avanguardia per sviluppare le varie filiere della carne, del pesce, dell’ortofrutta e dei cereali. Punto di riferimento per le imprese italiane coinvolte sarà Inalca, società del Gruppo Cremonini impegnata nella distribuzione internazionale di specialità agroalimentari italiane.

CDP, insieme a SACE e SIMEST, potrà sostenere l’iniziativa in qualità di co finanziatore, garante o investitore, per rafforzare l’attività delle imprese italiane in Angola. Attraverso questa iniziativa, infatti, il Gruppo CDP intende promuovere le sfide legate all’agricoltura sostenibile e alla sicurezza alimentare nel continente africano, in linea con l’implementazione dell’Agenda 2030.

L’annuncio del protocollo d’intesa conferma la solidità dei rapporti tra Italia e Angola in diversi settori economici e le ampie prospettive di crescita per il paese africano, grazie al sostegno del sistema economico e imprenditoriale italiano. L’accordo offrirà possibilità di progresso e sviluppo a un Paese dalle grandi potenzialità economiche: l’Angola è una terra fertile, con elevata quantità d’acqua e un’ampia quota di popolazione impegnata in attività agricole. La volontà di sostituire i prodotti agricoli oggi importati con quelli ottenuti sul territorio angolano, testimonia concretamente la direzione intrapresa dalla politica economica del paese.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario realizzare investimenti nel settore della trasformazione alimentare, in particolare della carne e del pesce, filiere a cui lo Stato Angolano ha dato priorità di sviluppo.

Per questo il Gruppo CDP ha deciso di intervenire concretamente per sostenere questo cammino di crescita, testimoniando il proprio impegno per il settore agroalimentare nazionale e internazionale. Anche così #promuoviamoilfuturo.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti