CDP al fianco dei Comuni nella lotta contro l’abusivismo edilizio

L’impegno di CDP nel finanziamento delle demolizioni di opere abusive costruite in alcune aree del nostro Paese

Roma, 12 dicembre 2017

Opere di edilizia abusiva edificate in diverse aree del Paese vengono demolite grazie alle anticipazioni concesse da CDP con le liquidità del Fondo Demolizioni Opere Abusive.

Il Fondo si propone di favorire gli interventi pubblici di demolizione e ripristino dei luoghi demaniali oggetto di abusivismo edilizio. Ha una dotazione massima di 50 milioni di euro a cui possono accedere i Comuni chiedendo anticipazioni, senza interessi, sui costi relativi agli interventi di demolizioni delle opere abusive identificate dai provvedimenti emanati dall’autorità giudiziaria o dagli stessi Comuni.

Oltre all’anticipazione ricevuta, gli enti beneficiari dovranno rimborsare le sole spese di gestione (pari a 0,1%) annuo sull’importo erogato.

Il Fondo in cifre

Grazie alla sua natura “rotativa” le disponibilità del Fondo sono ricostituite dinamicamente nel tempo, attraverso i rimborsi effettuati da chi ha utilizzato le anticipazioni.

In questi anni, il Fondo ha registrato un trend complessivo di crescita sia in termini di volumi che in termini di numero di concessioni. Crescita imputabile ad una migliore conoscenza da parte dei Comuni delle attività del Fondo CDP ma anche dal continuo confronto con le Procure.

Queste demolizioni rappresentano un importante risultato nella lotta contro le illegalità ai danni dell’ambiente e soprattutto una conferma dell’impegno del Gruppo CDP:  

#promuoviamoilfuturo concretamente, favorendo la sostenibilità e la tutela ambientale per restituire dignità e bellezza ai territori del nostro Paese.

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti