CDP a San Valentino in Abruzzo Citeriore per il restauro del cimitero comunale

San Valentino in Abruzzo Citeriore è un piccolo borgo di quasi 2 mila abitanti, situato nel comprensorio pedemontano della Majella e del Morrone, in un punto particolarmente panoramico da dove è possibile ammirare tutta la valle del fiume Pescara in direzione dell’Adriatico.

Le sue origini storiche, come del nome, sono legate alla traslazione delle spoglie di San Valentino di Terracina e di San Damiano, martirizzati in queste terre nella seconda metà del IV secolo. La scarsa documentazione disponibile narra infatti che, intorno all’anno Mille, conclusosi da tempo il processo di evangelizzazione dell’intera Penisola italiana, presso la popolazione locale iniziò a crescere il culto verso questi due santi, i cui resti furono rinvenuti e portati nell’Oratorio di Castel di Pietra, antico nome del paese di San Valentino.

Proprio ai due martiri è dedicato il Duomo, eretto alla fine del XVIII secolo sulle rovine di un edificio più antico. La chiesa ha subito poi danni ingenti con il terremoto del 1915. Danni che hanno imposto, negli anni Venti-Trenta, interventi strutturali importanti, quali il completo rifacimento della facciata. Allo stesso periodo risale l’aggiunta di un campanile gemello a quello esistente.

Proprio a fianco del Duomo, è situato Palazzo Farnese, anch’esso oggetto di interventi strutturali nei secoli. Fondato dai Normanni nella seconda metà dell’XI secolo, Margherita d'Austria, moglie di Ottavio Farnese, nel 1583 lo restaurò trasformandolo da castello a dimora gentilizia. Fu poi il principale centro di amministrazione del comune fino all’epoca borbonica del XIX secolo. Oggi, della sua originale identità di fortezza è rimasta la cinta fortificata e la pianta circolare composta da mura alternate a torri di controllo.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito alla ristrutturazione del muro di cinta del cimitero comunale. Si è trattato di un intervento in linea con la nostra missione di sostegno agli Enti Locali e allo sviluppo delle loro iniziative a rilevanza sociale.