CDP a fianco di Fontanafredda, con i suoi vini e le innovazioni sul territorio

Innovazione e sostenibilità ambientale guidano l’ampliamento delle attività

Per enologi e appassionati di vino, Fontanafredda è un vero e proprio pilastro del “buon bere” italiano. Per la sua storia, le dimensioni della tenuta – nel cuore delle Langhe, a Serralunga d’Alba, in provincia di Cuneo – ma anche per il coraggio dei progetti innovativi di cui continua a essere artefice e, ovviamente, per la qualità delle sue etichette.

I terreni di Fontanafredda vennero acquistati, nel 1858, da Re Vittorio Emanuele II, come dono per la “Bella Rosina”, al secolo Rosa Vercellana, la sua amante che poi sposò in matrimonio morganatico. Da allora, l’azienda agricola è stata oggetto di tante compravendite, passando anche sotto il controllo straniero, per poi tornare, all’inizio del Terzo Millennio, a essere italiana.

Oggi, con i suoi oltre 7 milioni di bottiglie prodotte ogni anno, per un fatturato globale di circa 60 milioni di euro, Fontanafredda si attesta tra le più grandi case vinicole del nostro Paese. I 120 ettari della tenuta, tutti coltivati a biologico, coprono circa il 6% dell’intera produzione di Barolo. A questo vanno aggiunti Barbaresco, Nebbiolo e altri vini tipici del Piemonte. Sia rossi che bianchi.

Ma a fare la differenza non è la solo grandezza dell’azienda, bensì aver saputo creare intorno al vino una narrazione a 360 gradi.

Fontanafredda può vantarsi infatti di aver realizzato il primo villaggio narrante d’Europa. Un progetto attuato per la scoperta del borgo e costituito da una serie di racconti a cielo aperto che permettono l’esplorazione della tenuta.

Oggi, Fontanafredda si è posta alla guida di una nuova iniziativa, “Rinascimento verde”, l’inizio per un cambio di prospettiva che ridisegna valori quali rispetto della terra e rispetto per le persone.

Grazie a Cassa Depositi e Prestiti, l’azienda ha ottenuto un importante finanziamento per lo sviluppo delle attività ricettive sul territorio. Ristoranti, hotel, un centro congressi e perfino un teatro sono le infrastrutture già realizzate, con il brand Fontanafredda e che verranno ulteriormente ampliate.

CDP si è dimostrata il giusto interlocutore che ha colto le esigenze dell’azienda: innovazione, sostenibilità ambientale, sviluppo. Un paradigma che riflette la mission del Piano industriale di Cassa Depositi e Prestiti.

Video Gallery

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti