CDP a fianco del MISE nel sostegno alle PMI

Grazie al Piano Juncker, garanzie per 3 miliardi al Fondo di Garanzia per le PMI

Roma, 21 giugno 2017

CDP conferma il proprio impegno a favore della crescita delle piccole e medie imprese del Paese rafforzando l’operatività del Fondo di garanzia per le PMI, lo strumento del Ministero dello Sviluppo Economico che favorisce l’accesso al credito delle piccole e medie imprese italiane.

CDP garantirà il Fondo per un totale di 3 miliardi di euro che attiveranno ulteriori garanzie dirette sui finanziamenti al sistema produttivo italiano. L’iniziativa potrà raggiungere circa 70 mila piccole e medie imprese e sarà in grado di generare fino a  6 miliardi di nuovi investimenti. L’intervento di CDP è reso possibile grazie alla Piattaforma di risk sharing per le PMI promossa da CDP e FEI (Fondo Europeo per gli Investimenti) e supportata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF).

La Piattaforma risk sharing PMI è la prima piattaforma promossa da un Istituto Nazionale nell’ambito del Piano Juncker e rappresenta la più grande misura mai realizzata per agevolare l'accesso al credito per le piccole e medie imprese.

Il Fondo di garanzia per le PMI verrà dotato di 216 milioni di euro da parte di CDP e del FEI che mettono a disposizione risorse nazionali e risorse dal Programma Europeo COSME (Competitiveness of Enterprises and Small and Medium-sized Enterprises) nell’ambito del Piano Juncker.

Operativo dal 2000, il Fondo del MISE gestito da MedioCredito Centrale* è il più importante strumento agevolativo nazionale che permette l’accesso al credito delle PMI attraverso la concessione di garanzie in forma diretta o per il tramite dei Confidi. Nel 2016 sono state accolte oltre 114 mila operazioni a fronte delle quali circa 75 mila imprese hanno potuto beneficiare di garanzie “a prima richiesta” su finanziamenti per 16,7 miliardi di euro. Dall’avvio della sua operatività sono state accolte oltre 675 mila operazioni e garantite circa 300 mila imprese, per un totale di garanzie rilasciate pari a 62,7 miliardi di euro.

“Questa operazione è frutto della collaborazione fra CDP e istituzioni nazionali ed europee nella promozione di misure per l’accesso al credito delle imprese” - ha dichiarato l’AD di CDP Fabio Gallia - “L’accordo consente una maggiore efficacia del Fondo di Garanzia grazie all’utilizzo innovativo dei fondi europei promosso da CDP nell’ambito del piano Juncker, sintesi di un approccio con focus nazionale e visione sistemica e internazionale.”

Anche questa operazione conferma la leadership di CDP nell’ambito del Piano Juncker e l’importanza della cooperazione tra istituzioni nazionali ed europee nella promozione di misure a favore delle piccole e medie imprese, motori principali dello sviluppo economico e sociale del Paese e dell’Europa.

 

*Soggetto mandatario del Raggruppamento Temporaneo d’Imprese che gestisce il Fondo di Garanzia

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti