CDP a Corpolò per due progetti di social housing

Lontano dalla vita movimentata di Rimini e dalle sue spiagge, Corpolò è un piccolo borgo, di circa mille abitanti, dalle origini antichissime. 

Come dimostrato dagli scavi archeologici, che hanno riportato alla luce tracce di una centuriazione, con steli sepolcrali ed epigrafi, si può affermare che il territorio fosse sede di un insediamento romano. Bisogna poi fare un balzo in avanti di secoli per ritrovare nelle cronache riminesi il nome di Corpolò. Sembra che a metà Quattrocento, nelle sue campagne militari da soldato di ventura, Federico da Montefeltro abbia espugnato e poi raso a suolo il paese. Un’ultima e più recente pagina di fama dedicata a Corpolò porta l’autografo di Federico Fellini, che in Amarcord vi colloca il borgo di origine di un personaggio.


Simbolo di Corpolò è la Fontana del Tituccio, il cui nome deriva da una parola dialettale che era solita indicare il bambino che succhia il pollice, e fa riferimento al sapore particolare delle acque di questa fontana.

Noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di due progetti di social housing in via dei Caduti del Soccorso Aereo, che si inseriscono nell’area residenziale di Corpolò. Si tratta di interventi in linea con la nostra missione di sostegno alle comunità e agli Enti Locali e allo sviluppo dei servizi di pubblico interesse sociale.