Comunicato stampa

Cda: riunione del 22 giugno 2011

Roma, 22 giugno 2011

CDP comunica che si è riunito oggi, sotto la presidenza di Franco Bassanini, il Consiglio di amministrazione della società.

Il Cda ha approvato, tra l’altro:

la costituzione di una società per azioni per l’assunzione di partecipazioni strategiche ("Fondo Strategico Italiano");
la concessione di un finanziamento fino a € 765 milioni a favore di Società di Progetto BreBeMi Spa.

"Fondo Strategico Italiano" (FSI)

Il Consiglio di amministrazione di CDP ha dato il via libera alla costituzione di una società che acquisirà partecipazioni in aziende strategiche per il Paese. Un Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze individua come "strategiche" società appartenenti ad alcuni settori o che – in alternativa – presentano alcune caratteristiche dimensionali:

  • settori: difesa, sicurezza, infrastrutture e pubblici servizi, trasporti, comunicazione, energia, assicurazione e intermediazione finanziaria, ricerca e alta tecnologia. La nuova società, nella sua attività, risulterà complementare al Fondo Italiano di Investimento e complementare a F2i.
  • parametri dimensionali: fatturato annuo netto non inferiore a € 300 milioni e numero medio di dipendenti non inferiore a 250 unità. La dimensione scende fino a € 240 milioni di fatturato e 200 dipendenti nel caso di società la cui attività sia rilevante in termini di indotto e benefici per il sistema economico-produttivo.

Le aziende target saranno società di capitali che presentino:

  • stabile situazione di equilibrio finanziario, patrimoniale ed economico;
  • adeguate prospettive di redditività;
  • significative prospettive di sviluppo.

L’intervento di FSI sarà finalizzato allo sviluppo del sistema economico mediante la crescita dimensionale, il miglioramento dell’efficienza operativa, l’aggregazione, l’accrescimento della competitività a livello internazionale delle imprese nazionali.

La politica di investimento del FSI prevederà, tra l’altro:

  • un orizzonte temporale di lungo periodo;
  • un attivo coinvolgimento nella governance delle aziende target, volto ad assicurare il perseguimento delle finalitàm dell’intervento;
  • un investimento di norma minoritario, anche congiuntamente ad altri investitori finanziari o industriali, pubblici o privati, che condividono le finalità di intervento. Fanno eccezione possibili acquisizioni di quote di controllo in imprese operanti in regime di monopolio naturale o giustificate da particolari situazioni;
  • un intervento diretto o indiretto (tramite veicoli/OICR ad hoc).

 

Finanziamento del Progetto BreBeMi

Il Cda di CDP ha deliberato un finanziamento con durata massima fino a 25 anni, fino a € 765 milioni in favore di BreBeMi, quale parte di Cassa di un prestito complessivo da € 1.930 milioni. L’obiettivo è la copertura dei costi di progetto del nuovo collegamento autostradale a pedaggio di circa 62 km tra le città di Brescia, Bergamo e Milano, il cui completamento è previsto per il giugno 2013.

Documenti correlati