Comunicato stampa

Cda del 30 maggio 2012: azioni CDP a sostegno dei territori colpiti dal sisma

Roma, 30 maggio 2012

CDP comunica che, in data odierna, il Consiglio di amministrazione – riunito sotto la presidenza di Franco Bassanini - con lo scopo di fornire un aiuto concreto agli enti locali interessati dal recente sisma che ha investito alcune province del nord Italia, ha deliberato di sospendere nel 2012 la riscossione delle rate di ammortamento sui mutui loro erogati. La misura è analoga a quella adottata a favore delle zone coinvolte nel terremoto dell'Abruzzo nel 2009.

In ragione della straordinaria urgenza di intervento a sostegno delle attività produttive nei territori colpiti dagli eventi sismici di questi giorni, il Cda ha anche conferito mandato all’Amministratore delegato, Giovanni Gorno Tempini, di introdurre nel Nuovo Plafond PMI da 10 miliardi di euro, nella parte (8 miliardi di euro) dedicata alla copertura finanziaria delle spese di investimento e delle esigenze di incremento del capitale circolante, un’ulteriore durata.

Ai fini dell’immediato riavvio delle attività e della connessa ricostruzione, le imprese dell’area interessata dal terremoto potranno accedere a finanziamenti fino a 15 anni, rispetto alla massima durata di 10 anni prevista per gli altri soggetti dal Plafond. CDP è disponibile altresì a supportare ogni ulteriore iniziativa governativa a sostegno dei territori colpiti dal sisma, in stretta collaborazione con le autorità locali e con l’Abi.

Documenti correlati