Comunicato stampa

CDA CDP: nuove misure per gli Enti locali colpiti dal Sisma 2012; Plafond Casa più conveniente con il Fondo di Garanzia

Roma, 26 febbraio 2015

Cassa depositi e prestiti comunica che il Consiglio di amministrazione della società, riunitosi oggi sotto la presidenza di Franco Bassanini, ha approvato una serie di misure finalizzate a sostenere gli Enti locali colpiti dal Sisma 2012 e a rendere più conveniente per le famiglie l’accesso ai mutui per l’acquisto della prima casa.

Sisma Emilia

CDP consente il differimento  del pagamento delle rate - circa 120 milioni di euro - dei prestiti, già oggetto negli scorsi anni di analoghe iniziative, concessi da CDP ai 130 Enti locali interessati dal Sisma che ha colpito nel 2012 i territori di Emilia - Romagna, Lombardia e Veneto. In particolare:

  • le rate in scadenza nel 2015 potranno essere differite  al secondo anno successivo alla scadenza originaria dei prestiti, senza addebito di ulteriori interessi;
  • le rate in scadenza a dicembre 2013 e nell’anno 2014  - già posticipate al primo anno successivo alla scadenza originaria dei prestiti – potranno essere ulteriormente differite al secondo anno successivo a tale scadenza, senza ulteriore addebito di interessi.
     

Plafond Casa

Grazie all’introduzione della cosiddetta “linea a ponderazione zero” nel Plafond Casa, si riduce ulteriormente il costo degli interessi sui mutui casa delle famiglie. 

Lo strumento, che dallo scorso aprile ha già erogato circa 250 milioni di euro verrà collegato - a seguito di un pronunciamento atteso dalle amministrazioni competenti - al “Fondo per la concessione di garanzie sui mutui ipotecari o su portafogli di mutui ipotecari”.

Pertanto, nel caso in cui i mutui residenziali rilasciati siano assistiti dalla garanzia del Fondo, CDP riconoscerà agli istituti bancari condizioni di provvista maggiormente favorevoli a quelle attuali, beneficio che verrà trasferito ai contraenti privati.

Il Plafond Casa è uno strumento da 2 miliardi di euro, che – veicolato dalle banche - è finalizzato alla erogazione di mutui alle persone fisiche per l’acquisto di immobili ad uso abitativo e per interventi di ristrutturazione con accrescimento dell’efficienza energetica.

A beneficiare dell’iniziativa sono, in via prioritaria, le giovani coppie, le famiglie di cui fa parte un soggetto disabile e le famiglie numerose. Lo strumento è disciplinato da una Convenzione sottoscritta da CDP e ABI che ne esplicita le linee guida e le regole applicative.

Documenti correlati