Comunicato stampa

Cda: altri € 10 mld per le PMI, € 2 mld per i crediti verso la PA. Approvata la relazione trimestrale

Roma, 26 ottobre 2011

Cassa depositi e prestiti comunica che si è riunito oggi, sotto la presidenza di Franco Bassanini, il Consiglio di amministrazione della società. Il Cda ha approvato l’ampliamento delle risorse che CDP dedica alle imprese di piccola e media dimensione, attraverso la costituzione di un nuovo plafond a disposizione del sistema bancario per il finanziamento delle PMI.

Lo strumento verrà dotato di ulteriori 10 miliardi di euro: di questi, 8 miliardi di euro saranno destinati a investimenti e circolante delle PMI, mentre risorse fino a 2 miliardi di euro serviranno a fronteggiare il problema dei ritardi nei pagamenti dei crediti vantati dalle PMI verso le Pubbliche Amministrazioni.
Con le nuove risorse stanziate, il valore del supporto di CDP alle PMI attraverso il sistema bancario si attesta quindi complessivamente a 18 miliardi di euro: il plafond da 8 miliardi, costituito a metà 2009, è stato interamente contrattualizzato e 6,3 sono i miliardi di euro già erogati. Le PMI che hanno beneficiato della provvista sono circa 36mila, grazie anche all’adesione massiva all’iniziativa da parte delle banche: le banche aderenti sono infatti il 76% del totale in termini di sportelli e quasi il 92% in termini di quote di mercato.

Il Cda ha poi esaminato, tra l’altro, la Relazione trimestrale sull’andamento di Cassa: nel corso dei primi nove mesi dell’anno, CDP ha messo a disposizione del Paese nuove risorse per circa 8 miliardi di euro, in crescita del 36% rispetto al 2010. Il maggior contributo in termini di volumi continua a pervenire dalle linee di impiego dedicate al supporto
all'economia mentre, in termini relativi, i maggiori incrementi rispetto all’analogo periodo del 2010 si registrano nel finanziamento degli investimenti degli Enti pubblici e nel finanziamento di investimenti in infrastrutture realizzati da imprese.

Documenti correlati