Castel Rozzone, la roccaforte ghibellina riparte dallo storico Castello

Castel Rozzone sorge dove gli ultimi colli delle Prealpi bergamasche lasciano spazio alla pianura. Situato lungo la storica ‘Strada dei Malgari’, che da Bergamo e le sue valli arrivava a Crema e Piacenza, il paese deve il suo nome alla famiglia Rozzone. La casata acquisì queste terre da Treviglio nel XIII secolo, facendone una roccaforte ghibellina strategica, le cui fortune cessarono solo nel 1386, dopo una lunga guerra con la potente famiglia guelfa dei Visconti.

Il borgo attuale si sviluppa in meno di 2 chilometri quadrati e dal centro è facile arrivare a piedi alla Chiesa dei Morti del Contagio, una piccola e suggestiva cappella in muratura, costruita in memoria dei morti di peste negli anni '30 del Seicento.

Ad una manciata di passi dal santuario sono ancora visibili gli echi del glorioso passato dei Rozzone, nelle flebili tracce dell'originaria fortificazione rimaste inglobate nell’attuale struttura del palazzo Comunale.

In un'ottica di restauro e conservazione, noi di Cassa Depositi e Prestiti siamo orgogliosi di aver contribuito a ristrutturare le facciate del Municipio di Castel Rozzone, cuore pulsante della vita amministrativa e decisionale della comunità bergamasca. In linea con la missione portata avanti quotidianamente dal Gruppo, l’intervento testimonia il nostro storico impegno per gli enti locali italiani volto alla valorizzazione e allo sviluppo dei territori e delle comunità che li abitano.