Cassa depositi e prestiti e la CDC tunisina firmano memorandum of understanding

Comunicato stampa

Cassa depositi e prestiti e la CDC tunisina firmano memorandum of understanding

Tunisi, 17 aprile 2015

Cassa depositi e prestiti e la Caisse des dépôts et consignations della Tunisia hanno siglato oggi un Memorandum of understanding finalizzato a sviluppare la collaborazione fra le due istituzioni in materia di cofinanziamento di progetti infrastrutturali e di sostegno alle Piccole e medie imprese. 

L’accordo, sottoscritto dal presidente di CDP, Franco Bassanini, e dal direttore generale del CDC tunisina, Jamel Ben Haj, è inteso a favorire la crescita economica tunisina, coinvolgendo imprese e operatori italiani. Il Memorandum siglato oggi consentirà, quindi, di dare un contributo importante al rafforzamento della cooperazione italo – tunisina, finanziando infrastrutture e investimenti produttivi, PMI tunisine e PMI italiane che hanno investito o investiranno in Tunisia e joint ventures tra i 2 Paesi.

I settori maggiormente interessati dall’accordo sono quelli dell’energia, dei trasporti e dell’agroindustria

“Le vicende politiche di questi ultimi tempi, non ultime le ripetute tragedie in mare,  hanno riportato al centro della scena il Mediterraneo”, ha dichiarato il presidente di CDP, Franco Bassanini. “Lo sviluppo della  cooperazione economica con i Paesi del Sud del Mediterraneo è cruciale per l’economia europea, per le opportunità commerciali che offrono e per le prospettive di sviluppo che presentano, grazie all’alto tasso di crescita demografica, alla disponibilità di mano d’opera, alle potenzialità nel settore dell’energia. L’Europa l’ha per troppo tempo trascurata, privilegiando le relazioni verso l’Est europeo. L’Italia sta operando per riorientare verso il Mediterraneo la politica europea, in specie rafforzando le relazioni con la Tunisia che è all’avanguardia nella modernizzazione politica ed economica dell’area. Non ha caso il Presidente Renzi l’ha prescelta per la sua prima visita all’estero”, ha concluso Bassanini.

“Questo accordo tra CDC e CDP, oltre a rafforzare la cooperazione fra i due Paesi porta ad una collaborazione fra le due istituzioni. CDC e CDP metteranno in comune expertise e mezzi finanziari per accompagnare gli attori economici locali nelle loro iniziative di sviluppo e nella realizzazione dei loro progetti, ha affermato il direttore generale della CDC, Jamel Ben Haj.

Nel corso della giornata, il presidente Bassanini ha inoltre incontrato il segretario di Stato del ministero della Cooperazione internazionale, signora Amel Azzouz.

Documenti correlati