Cassa depositi e prestiti cede n. 58.255.250 azioni ENI per un controvalore di circa € 1,01 mld, completando la vendita del 3,3% delle azioni ENI

Comunicato stampa

Cassa depositi e prestiti cede n. 58.255.250 azioni ENI per un controvalore di circa € 1,01 mld, completando la vendita del 3,3% delle azioni ENI

Cassa depositi e prestiti Spa (CDP) comunica di aver ceduto tra il 24 settembre 2012 e il 9 ottobre 2012 n. 58.255.250 azioni di ENI S.p.A. (ENI), pari all’1,6% del capitale sociale, per un controvalore di circa 1,01 miliardi di euro, completando così la prevista vendita del 3,3% delle azioni ENI. La partecipazione di CDP nella società si è pertanto ridotta a n. 936.179.478 azioni, corrispondenti al 25,76 % del capitale sociale di ENI.

Le vendite giornaliere effettuate da CDP, nel periodo considerato, sono state in media pari al 19% dei volumi scambiati sul mercato di Borsa Italiana quotidianamente.

Intermediario dell’operazione di vendita sul mercato è stato Credit Suisse Securities (Europe) Limited (Credit Suisse).

Unitamente alle n. 61.744.750 azioni ENI già cedute sul mercato nel periodo tra il 7 agosto 2012 ed il 13 settembre 2012 (come già comunicato al mercato in data 13 settembre 2012), a partire dal 7 agosto 2012 sino alla data del presente comunicato CDP ha venduto complessivamente n. 120.000.000 azioni ENI, pari a circa il 3,3% del capitale sociale di ENI, per un controvalore complessivo pari ad oltre 2.106 milioni di euro, ad un prezzo medio ponderato pari a 17,55256 euro, superiore a quello di mercato, pari nello stesso periodo a 17,54489 euro.

Per l’intera operazione sono state pagate commissioni pari a circa € 164 mila, corrispondenti allo 0,008% del controvalore.

Questa operazione di cessione di azioni ENI completa la vendita, da parte di CDP della quantità di azioni ENI indicata nel comunicato stampa diffuso al mercato lo scorso 30 maggio.

 

 

Il presente comunicato stampa non può essere pubblicato, distribuito o trasmesso direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti, in Canada, Australia o Giappone. Il presente documento non costituisce un’offerta degli strumenti finanziari negli Stati Uniti, in Canada, Australia o Giappone. Tali strumenti finanziari non sono stati e non verranno registrati ai sensi del U.S. Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il "Securities Act") e non possono essere offerti né venduti negli Stati Uniti, né a o per il beneficio di U.S. persons (come definite nel Securities Act), salvo ai sensi di esenzioni applicabili dagli obblighi di registrazione ai sensi del Securities Act. La distribuzione di questo comunicato potrebbe essere vietata o limitata ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili in alcuni paesi. Non sarà promossa alcuna offerta al pubblico degli strumenti finanziari cui viene fatto riferimento negli Stati Uniti d'America. 

Documenti correlati
COMUNICATO-N.-63-DEL-09-10-2012_CESSIONE-AZIONI-ENI
Scarica