Comunicato stampa

BPPB, CDP e Finint SGR a sostegno del made in Italy di ISAIA & ISAIA

CDP è anchor investor insieme a Finint SGR di un bond da 15 milioni di euro che consentirà l’apertura di nuovi punti vendita della storica sartoria napoletana in Asia, Europa e USA

BPPB ha strutturato l’operazione che affianca all’emissione obbligazionaria una multitranche facility da 10 milioni di euro garantita dal Fondo Europeo degli investimenti (FEI)

 

Altamura, 18 dicembre 2019 - Banca Popolare di Puglia e Basilicata (BPPB), Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e Finint Investments SGR (Finint SGR) rinnovano il loro impegno per la promozione del Made in Italy, attraverso il supporto ai piani di crescita di ISAIA & ISAIA Spa, storica azienda napoletana di abbigliamento sartoriale maschile di alta gamma, nei principali mercati internazionali del lusso.

BPPB, in qualità di arranger, ha assistito la storica azienda sartoriale con una complessa operazione di finanza strutturata, composta da una emissione obbligazionaria e da una multitranche facility per complessivi 25 milioni di euro.

Il bond di ISAIA & ISAIA Spa di importo complessivo pari a 15 milioni è stata sottoscritta da CDP in qualità di anchor investor con 7,5 milioni di euro e da Finint SGR attraverso il fondo PMI Italia II con 5,5 milioni di euro. L’operazione intende supportare un articolato programma di investimento per la crescita, in particolare nel segmento retail, con l’apertura di sei nuovi punti vendita a gestione diretta in Europa, USA e Asia. Il prestito obbligazionario, strutturato dalla BPPB nell’ambito di un’operazione che prevede anche una multitranche facility da 10 milioni di euro, si inquadra nelle iniziative di supporto da parte di CDP al mercato della finanza alternativa mediante l’utilizzo di strumenti complementari a quelli tradizionali. In questo segmento, CDP interviene in qualità di anchor investor in emissioni obbligazionarie di medie imprese, promuove lo sviluppo di asset class innovative quali i Basket Bond e investe in fondi di credito diversificato.

Il bond di ISAIA E ISAIA Spa, sottoscritta da primari Investitori Professionali e Fondi di Private debt, sarà quotata sul segmento obbligazionario di Borsa Italiana EXTRAMOT Pro3, mentre la multitranche facility sarà garantita dal Fondo Europeo degli Investimenti (FEI). L’emissione obbligazionaria è stata sottoscritta, a fianco di CDP e Finint SGR, dal Gruppo ICCREA e dal fondo STX, mentre tra i sottoscrittori della multitranche facility si annoverano Banca Popolare di Torre del Greco, ICCREA, oltre a BPPB in qualità di arranger e sottoscrittore.

La partecipazione della BPPB rientra in un progetto, avviato dalla stessa, di sostegno alle aziende corporate maggiormente distintive, supportandole con una offerta più ampia di servizi ad elevato valore aggiunto e facendo evolvere il proprio ruolo da puro finanziatore ad advisor, avvalendosi dell’esperienza di professional della finanza strutturata ed agevolata. L’attività di BPPB è consistita nella preparazione della documentazione, information memorandum, alle fasi finali di organizzazione e collocamento. Secondo le linee guida del Piano Industriale, che ha esteso il focus commerciale ampliando il modello di servizio, la Banca ha attuato una importante innovazione della propria offerta corporate. Ciò al fine di supportare le aziende durante l’intero ciclo di vita, con strumenti finanziari innovativi che, affiancandosi a quelli ordinari, possano tradursi nel supporto ideale dei loro piani di sviluppo.

CDP, Finint SGR, ICCREA, STX e ISAIA & ISAIA S.p.A. sono state supportate nell’operazione da BPPB che ha agito come arranger e collocatore per l’emissione obbligazionaria. Banca Finint ha agito quale banca agente mentre lo studio legale internazionale Simmons & Simmons in qualità di Consulente Legale.


***


“Siamo orgogliosi – spiega Gianluca Isaia, presidente e CEO di ISAIA & ISAIA – di annunciare questa importante operazione sostenuta da Banca Popolare di Puglia e Basilicata assieme a Cassa Depositi e Prestiti, Finint SGR e gli altri investitori. Le nuove aperture, a Chicago, Miami, Toronto, Las Vegas, Parigi e Ginevra, oltre all’aumento della capacità produttiva sono tra gli obiettivi della nostra strategia di crescita, che prevede lo sviluppo capillare del canale distributivo diretto nei principali mercati internazionali del lusso. Dobbiamo il nostro successo alla brand awareness, ma soprattutto all’altissima qualità dei nostri prodotti, alla passione e alla professionalità di tutti i nostri collaboratori.”.

Francesco Paolo Acito, Vice Direttore Generale Vicario di BPPB, ha dichiarato: “Accompagnare Isaia & Isaia Spa nell’attuazione dell’importante programma di investimento con una struttura finanziaria composta da una multitranche facility e da una emissione obbligazionaria, conferma la volontà di BPPB di sostenere le eccellenze dei territori in cui il nostro istituto è maggiormente presente, con strumenti finanziari innovativi che, unendosi a quelli tradizionali, consentano di sostenere i piani di sviluppo. La nostra struttura di Finanza Strutturata ha svolto i ruoli di Advisor, Arranger e Collocatore dell'operazione, oltre che di underwriter. L'attività svolta si inserisce nell'offerta di soluzioni di advisory e finanza specialistica a sostegno della crescita per rispondere efficacemente alle principali esigenze strategico-industriali, gestionali e finanziarie delle imprese del nostro territorio”.

Nunzio Tartaglia, Responsabile Imprese di CDP, ha commentato “Attraverso quest’operazione CDP rinnova il proprio sostegno ad uno dei settori chiave del Made in Italy, valorizzando le eccellenze della produzione manifatturiera nazionale, come previsto nel Piano Industriale 2019-2021. L’operazione assume particolare rilevanza strategica in quanto rappresenta il primo intervento diretto a supporto di un’impresa campana perfezionato dopo l’apertura della nuova sede CDP di Napoli.”

Mauro Sbroggiò, Amministratore Delegato di Finint SGR ha commentato: “Isaia & Isaia è il perfetto esempio di azienda italiana che ha costruito la propria storia sull’eccellenza del prodotto e sulla capacità di esportare le caratteristiche uniche del Made in Italy in tutto il mondo. La scelta di finanziare Isaia & Isaia, attraverso il nostro terzo fondo di private debt “PMI Italia II” ci rende particolarmente orgogliosi perché sarà di supporto all’ulteriore sviluppo della società in ambito internazionale.”

Documenti correlati