Bologna: Urban Transformation giovane e internazionale

Studi europei e professionisti under 39: al via la seconda fase del concorso per la riqualificazione dell'ex caserma Sani

Bologna, 13 marzo 2017

84 proposte provenienti da 9 paesi europei: la prima fase del Concorso per la riqualificazione dell’ex caserma Sani di Bologna ha visto una importante presenza di designer stranieri. La caratterizzazione internazionale è presente anche nella short list degli studi che accedono alla seconda fase: 3 studi di architettura su 5 sono stranieri, due di Bruxelles e uno di Zurigo.

La partecipazione cosi qualificata testimonia l'interesse e la centralità che ricopre la rifunzionalizzazione dell'area dell'ex caserma bolognese che ospiterà, secondo le indicazioni del bando, uno spazio polifunzionale con aree verdi, spazi abitati e servizi commerciali.

Una partecipazione giovane (22 candidature su 84 appartenenti sono under 39, categoria a cui il bando ha dedicato 1 dei 5 posti finalisti) e senza confini, che ha favorito l'integrazione tra professionisti stranieri e italiani, fondamentale nella diffusione della multidisciplinarietà. I gruppi protagonisti della selezione hanno infatti dimostrato grande versatilità presentando una varietà di proposte, dal progetto paesaggistico, al recupero architettonico.

Il concorso, bandito lo scorso 21 dicembre da CDP Investimenti Sgr, avvia dunque la seconda fase di selezione, che si concluderà il prossimo 30 luglio 2017 con l'individuazione del progetto capace di riqualificare l'area dell'ex caserma Sani.

CDP continua nel suo percorso di Urban Transformation, sostenendo progetti di valorizzazione del territorio. Anche così #promuoviamoilfuturo e lavoriamo per raggiungere gli obiettivi del Piano Industriale 2016/2020.

 

 

La nostra Newsletter

Registrati per essere sempre aggiornato sulle iniziative e i progetti del Gruppo CDP

Iscriviti