Comunicato stampa

Aumento di capitale di Cassa depositi e prestiti S.p.A. per un ammontare di euro 2.930.257.785 mediante conferimento da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze di una partecipazione pari al 35% del capitale sociale di Poste Italiane S.p.A

Roma, 25 maggio 2016

Il Consiglio di Amministrazione di Cassa depositi e prestiti S.p.A. (CDP), riunitosi oggi, ha convocato l’Assemblea degli azionisti per deliberare un aumento di capitale, comprensivo di sovrapprezzo, per € 2.930.257.785 riservato al Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) da liberarsi mediante il conferimento di una partecipazione in Poste pari al 35% del capitale sociale. L’operazione sarà disciplinata e regolata dal decreto ministeriale emanato ai sensi dell’art. 5, comma 3, lett. b), del D.L. n. 269/2003, e la partecipazione sarà assegnata alla gestione separata di CDP. Il conferimento sarà realizzato successivamente alla data di stacco del dividendo di Poste prevista per il prossimo 20 giugno. A tale partecipazione saranno applicati criteri di indirizzo e di gestione tali da mantenere il controllo in capo al MEF.

L’operazione permette il rafforzamento della dotazione patrimoniale di CDP, contribuendo così al conseguimento degli ambiziosi obiettivi del Piano Industriale e a poter valutare e sviluppare opportunità di valorizzazione per i gruppi CDP e Poste, preservando la stabilità dell’azionariato di Poste e gli accordi in essere tra le stesse società.

CDP è assistita da Goldman Sachs International in qualità di advisor finanziario e dallo Studio Chiomenti in qualità di advisor legale.

Documenti correlati
COMUNICATO_N._19_DEL_25_05_2016_RICAPITALIZZAZIONE
Scarica