Apre a Potenza “Spazio CDP”, il punto informativo territoriale per Imprese e Pubbliche Amministrazioni

Comunicato stampa

Apre a Potenza “Spazio CDP”, il punto informativo territoriale per Imprese e Pubbliche Amministrazioni

  • Cassa Depositi e Prestiti e Camera di Commercio della Basilicata insieme per la ripartenza e lo sviluppo economico, infrastrutturale e sociale del territorio.
  • Dal 2019 ad oggi CDP ha erogato nella regione Basilicata risorse per oltre 142 milioni di euro: oltre 55 milioni di euro per enti pubblici e infrastrutture e oltre 87 milioni di euro a favore delle imprese.


Potenza, 16 giugno 2021 – È stato siglato un accordo di collaborazione tra Cassa Depositi e Prestiti e Camera di Commercio della Basilicata, grazie al quale apre oggi uno “Spazio CDP” a Potenza presso la sede dell’ente, all’interno del più ampio progetto di aperture territoriali sviluppato da CDP a partire dal 2019. 

La collaborazione, finalizzata alla promozione e al sostegno dello sviluppo economico e sociale del territorio, potrà prevedere eventuali iniziative di investimento in diversi ambiti, tra i quali:

  • innovazione, crescita e internazionalizzazione delle imprese;
  • progetti infrastrutturali per il rilancio dei territori;
  • opere pubbliche;
  • progetti di filiera;
  • housing sociale;
  • ricerca tecnologica;

Nello “Spazio CDP” di Potenza sarà possibile incontrare i referenti CDP, che forniranno supporto integrato a soggetti sia pubblici che privati, facendo sistema delle diverse esigenze e aumentando la coesione con il territorio.

L’apertura dello “Spazio CDP” di Potenza rappresenta una delle tappe del più ampio programma di apertura di nuovi uffici di CDP in Italia, che risponde alla volontà di CDP di intercettare le opportunità di investimento a livello locale e di promuoverne lo sviluppo attraverso il supporto finanziario e consulenziale agli Enti Pubblici e al tessuto imprenditoriale italiano, facendo sinergia con altri attori istituzionali locali. L’iniziativa ha già visto l’apertura delle Sedi Territoriali di Ancona, Bari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Torino e Verona e degli Spazi CDP di Cagliari-Sassari, Chieti, Perugia, Trento-Rovereto, Modena, Forlì, Parma e Padova.

“Abbiamo accettato con entusiasmo di ospitare lo “Spazio Cdp” nella nostra sede storica, con la consapevolezza che poter disporre di un’interlocuzione territoriale con un organismo come Cassa Depositi e Prestiti sia una grande opportunità per il nostro tessuto istituzionale, economico e sociale – dichiara il presidente della Camera di Commercio della Basilicata, Michele Somma –. Lo è ancora di più in quanto lo Spazio viene inaugurato proprio alla vigilia del Pnrr, il Piano di ripresa e resilienza che convoglierà una mole importante di investimenti, utili a generare una spinta competitiva per la Basilicata”.

“L’apertura dello Spazio CDP di Potenza testimonia e rafforza il legame di Cassa Depositi e Prestiti con il territorio, reso ancora più solido dalla partnership con la Camera di Commercio della Basilicata. In questa fase di ripartenza, l’impegno di Cassa Depositi e Prestiti si è ulteriormente rafforzato con nuove misure per sostenere le imprese, le pubbliche amministrazioni e lo sviluppo infrastrutturale. L’obiettivo di CDP, infatti, è quello di supportare le economie locali facendo sistema con il tessuto imprenditoriale, il settore bancario e gli enti radicati sul territorio.”, ha dichiarato il Vice Direttore Generale e Chief Business Officer CDP Paolo Calcagnini.


CDP per la Basilicata

Pubblica Amministrazione

Dal 2019 ad oggi, CDP ha supportato gli enti territoriali e la realizzazione di infrastrutture per un totale di oltre 55 milioni di euro di risorse mobilitate.
Gli enti del territorio hanno rinegoziato nel 2020 uno stock di debito residuo di oltre 334 milioni di euro per un totale di risorse liberate nel corso dello scorso anno pari a 20 milioni di euro.

Imprese

Dal 2019 ad oggi, CDP ha supportato oltre 1.500 imprese lucane per un totale di oltre 87 milioni di euro di risorse erogate a supporto di progetti di innovazione, crescita e internazionalizzazione e per offrire un sostegno nel periodo di crisi contingente, per la maggior parte finanziati grazie alle collaborazioni con le Istituzioni Finanziarie.

Documenti correlati