FAQ Libretti di risparmio postale

F.A.Q.

Libretti di risparmio postale

Questa sezione è dedicata alle FAQ (domande più frequenti) sul Risparmio Postale, raggruppate per prodotto e tematica. Le FAQ hanno per oggetto le principali caratteristiche finanziarie dei nostri prodotti e le procedure amministrative di interesse specifico della nostra clientela.

Sugli argomenti trattati, quando necessario, è stato indicato il riferimento normativo.

Cerca

In caso di Libretto Smart cointestato, è consentita l'esclusione della pari facoltà di disposizione?

Nel caso di libretto Smart cointestato non è consentita l'esclusione della pari facoltà di disposizione.

Come faccio ad attivare la Carta Libretto?

Una volta perfezionata l'adesione al Libretto Smart, sarà inviato automaticamente a casa un PIN. Una volta ricevuto il PIN è necessario recarsi presso l'ufficio postale in cui si è aderito al Libretto Smart e ritirare la Carta che verrà attivata dall'operatore.

Ho aderito al Libretto Smart. Qual è il periodo di validità della Carta Libretto?

La Carta ha validità per il periodo sulla stessa indicato. Alla scadenza del periodo di validità viene emessa automaticamente una nuova Carta intestata al medesimo titolare da attivare presso l'ufficio postale di emissione del Libretto.

Quanto costa mantenere il Libretto Smart e la Carta Libretto attivi?

Nessuna spesa e commissione è dovuta per l'apertura, la gestione e l'estinzione di Libretto Smart e della Carta Libretto.

Quali sono i servizi dispositivi disponibili sul Libretto Smart? Posso effettuare ad esempio bonifici a terzi, emettere assegni o disporre pagamenti ricorrenti preautorizzati sul Libretto Smart?

Il Libretto Smart non consente di effettuare bonifici in uscita o di emettere assegni. I titolari di Libretto Smart, oltre alle tradizionali operazioni di versamento e prelievo di contanti, possono movimentare il proprio Libretto:

  • tramite bonifici da un proprio conto corrente bancario intestato o cointestato, dopo aver richiesto l'abilitazione al servizio presso l'ufficio postale;
  • tramite la funzione girofondo dal proprio conto corrente BancoPosta o Libretto Nominativo Ordinario al Libretto Smart e viceversa,da Ufficio Postale, attraverso il canale Risparmio Postale online (RPOL), da ATM contraddistinti dal marchio Postamat e da App;
  • tramite assegni tratti da altro conto bancario/postale.
Inoltre, il titolare può ottenere l'accredito automatico del proprio stipendio (nel caso di dipendente pubblico), pensione INPS e INPDAP, prestazioni a sostegno del reddito erogate dall'INPS.

 

Quando vengono accreditati gli interessi?

Gli interessi sono calcolati secondo il calendario civile con il metodo scalare e vengono accreditati nel mese di gennaio con data valuta 31 dicembre. Gli interessi vengono inoltre accreditati al momento di chiusura del Libretto.

Non riesco ad accedere al Risparmio Postale online.

E' possibile che non siano state ancora attivate le funzionalità di RPOL da parte dell'UP di radicamento, al quale dovrà fare in ogni caso riferimento per la risoluzione nel caso in cui il problema persista.

Come posso fare a controllare che il calcolo degli interessi effettuato sia giusto?

E' possibile, compilando l'apposito modulo disponibile presso qualsiasi ufficio postale, acquisire puntuali informazioni sui tassi d'interesse applicati, sulla decorrenza delle valute, sugli interessi liquidati e sulle ritenute di legge operate. E' anche possibile richiedere su RPOL la Nota Informativa con riassunto scalare, documento che permette di avere maggiori informazioni sugli interessi accreditati sul Libretto Smart.


1 2 3 4 5 6