FAQ Libretti di risparmio postale

F.A.Q.

Libretti di risparmio postale

Questa sezione è dedicata alle FAQ (domande più frequenti) sul Risparmio Postale, raggruppate per prodotto e tematica. Le FAQ hanno per oggetto le principali caratteristiche finanziarie dei nostri prodotti e le procedure amministrative di interesse specifico della nostra clientela.

Sugli argomenti trattati, quando necessario, è stato indicato il riferimento normativo.

Cerca

E' possibile designare uno o più delegati ad operare su di un Libretto di Risparmio Postale? Quanti possono essere i delegati? Quali operazioni può compiere il/i delegato/i?

L'intestatario puಠdelegare una o più persone, in numero non superiore a 4, a rappresentarlo nei rapporti con Poste Italiane. Per il conferimento della delega l'intestatario deve compilare e sottoscrivere l'apposita documentazione presso l'ufficio postale di radicamento; tale documentazione deve essere sottoscritta anche dal delegato, che deve essere presente e depositare la propria firma. I soggetti interessati (delegante e delegato) devono avere la piena capacità  di agire. L'intestatario del Libretto cartaceo potrà  indicare gli eventuali limiti dei poteri di rappresentanza conferiti al delegato, mentre l'intestatario del Libretto dematerializzato potrà  conferire unicamente delega generale ad operare sul rapporto e il delegato riceverà  una Carta Libretto a sè intestata.

Il delegato potrà  effettuare in nome e per conto dell'intestatario e, nel caso di Libretto cartaceo in osservanza degli eventuali limiti ai poteri di rappresentanza conferitigli, tutte le operazioni consentite all'intestatario e rendere, in nome e per conto dello stesso, tutte le dichiarazioni a tal fine necessarie. Le revoche e le modifiche delle facoltà  concesse ai delegati, nonchè le rinunce da parte dei medesimi, anche quando siano state depositate e pubblicate ai sensi di legge o comunque rese di pubblica ragione, non saranno opponibili a Poste Italiane finchè questa non abbia ricevuto, presso l'ufficio postale di radicamento, la relativa comunicazione scritta presentata direttamente o inviata a mezzo di lettera raccomandata con avviso di ricevimento. Detta revoca sarà  opponibile a Poste Italiane dal giorno successivo alla ricezione della comunicazione.

Sono titolare di un Libretto nominativo ordinario di cui risulto unico intestatario e vorrei aggiungere un secondo intestatario. Come posso fare?

Non è possibile modificare l'intestazione di un Libretto nominativo ordinario. Possono essere designati fino a quattro delegati ad operare sul libretto medesimo.

Sono residente all'estero e sono titolare di Libretti di Risparmio Postale. A chi mi devo rivolgere e quale documentazione è necessaria per prelevare i miei risparmi?

E' necessario recarsi presso il Consolato/Ambasciata italiana del Paese in cui si risiede, compilare e sottoscrivere l'apposito modulo (Delega speciale per riscuotere buoni e libretti postali). Tale modulo, autenticato dal Consolato/Ambasciata, unitamente al titolo in originale, fotocopia di un valido documento di identità  e codice fiscale dovranno essere inviati a Poste Italiane S.p.A. - BancoPosta - Operazioni - Risparmio Investimenti - Via di Tor Pagnotta, 2 - 00143 Roma. Poste Italiane, effettuato il rimborso del titolo, provvede a inviare l'importo corrispondente mediante assegno vidimato non trasferibile intestato al beneficiario o mediante bonifico estero con accredito sul conto corrente bancario in base alla scelta effettuata dall'avente diritto tra le due modalità  indicate nell'apposito modulo, anch'esso reperibile presso il Consolato/Ambasciata.

Risiedo fiscalmente all'estero (cittadino AIRE). Posso quindi richiedere il regime lordista per tassare gli interessi sul mio Libretto?

Per gli interessi su libretti, percepiti da soggetti fiscalmente non residenti in Italia (sia iscritti all'Aire che non iscritti), è possibile applicare il regime lordista purchè venga presentata apposita autocertificazione. Tali interessi, infatti, non si considerano prodotti nel territorio dello Stato ai sensi dell'art. 23 del Tuir se percepiti da soggetti fiscalmente non residenti.

Risiedo fiscalmente all'estero. Posso indicare un indirizzo postale straniero sul libretto?

Si può indicare qualsiasi indirizzo; i libretti, come previsto dal Decreto MEF del 6 ottobre 2004, non prevedono comunicazioni dirette agli intestatari. Sono previste comunicazioni di tipo commerciale o promozionale qualora l'intestatario abbia fornito il proprio consenso al trattamento dei dati personali per tali finalità : in tal caso, al fine di evitare disguidi, è preferibile, ma non obbligatorio, avere un recapito italiano.

Ho un libretto nominativo ordinario, emesso prima del 31/10/2004, cointestato con un minore di età . Cosa devo fare se voglio effettuare un prelevamento da questo Libretto o estinguerlo?

In caso di libretto nominativo ordinario cointestato con un minore di età , è possibile effettuare prelevamenti o estinguere il libretto, solo con firma di quietanza congiunta dei genitori del minore fino a un importo massimo di 10.000,00 euro nell'anno solare. Per importi superiori a 10.000,00 euro, sia per i prelevamenti che per l'estinzione del libretto, è necessaria l'autorizzazione del Giudice Tutelare, anche in presenza di clausola di pari facoltà  di disposizione da parte dei genitori.

Di quanti libretti nominativi speciali dedicati a minori d'età  può essere intestatario un soggetto minorenne?

Il minorenne può essere intestatario di un solo libretto nominativo speciale dedicato a minori d'età .

Che cos'è il Libretto dematerializzato?

Il Libretto dematerializzato è un libretto di Risparmio Postale rappresentato unicamente da registrazioni contabili, a differenza del Libretto cartaceo, rappresentato anche da un documento fisico. Dal 15 novembre 2016 è possibile aprire in forma dematerializzata sia il Libretto di Risparmio Postale nominativo ordinario che il Libretto Smart, in alternativa alla tradizionale forma cartacea. L'operatività  sul Libretto dematerializzato è consentita esclusivamente tramite la Carta Libretto, rilasciata obbligatoriamente a tutti gli intestatari. Il rilascio della Carta Libretto avviene contestualmente all'apertura del libretto stesso.


1 2 3 4 5 6