Risparmio energetico

Questa schermata consente al tuo monitor di risparmiare energia. Clicca ovunque per tornare alla navigazione

Storia del Risparmio Postale

Sin dal 1875 la Cassa depositi e prestiti utilizza la rete degli uffici postali per la raccolta del risparmio postale

Nascono i Libretti postali

1875

La legge 27 maggio 1875 dispose la creazione di una Cassa di risparmio postale centrale, posta sotto la garanzia dello Stato e ricompresa nella Cassa depositi e prestiti.

Nascono i Buoni fruttiferi postali

1924

Il Regio decreto - legge 26 dicembre 1924 autorizzava l'emissione dei Buoni da parte del Ministero delle Finanze e affidava il collocamento e la gestione dei fondi rispettivamente all'Amministrazione delle Poste e alla Cassa depositi e prestiti

CDP diventa soggetto emittente

1936

Con il Regio decreto 27 febbraio 1936 n 645 l'Amministrazione postale assume il ruolo di sportello di raccolta  - come già previsto per i libretti - e CDP il ruolo di soggetto emittente

CDP è trasformata in società per azioni (Dl. 269/2003 e Dm. Economia e Finanze 5 dicembre 2003)

2000

Il 10 luglio del 2003 viene firmata la prima bozza della Costituzione europea

Nascono i Buoni dedicati ai minori e i Piani di risparmio

2006

Pensati per offrire ai ragazzi, al compimento dei 18 anni, l'opportunità di realizzare un progetto o un sogno nel cassetto. 

Nasce la Carta Libretto

2009

La Carta Libretto permette di effettuare operazioni presso tutti gli uffici postali e gli sportelli automatici (ATM)

Nascono i Libretti Smart

2013

I Libretti Smart aprono alla possibilità di operare online e fare bonifici da conto corrente